Assegnate le nuove Stelle Michelin 2024

Assegnate le nuove Stelle Michelin 2024

La cerimonia di assegnazione delle nuove Stelle Michelin 2024 è avvenuta martedì scorso, 14 Novembre, presso il Teatro Grande di Brescia (capitale della Cultura 2023), con ben trentatré nuove assegnazioni in dodici regioni diverse della nostra nazione. 

Le nuove Stelle Michelin 2024

In occasione della presentazione dell’edizione numero sessantanove della Guida Michelin, sono state assegnate le trentatré nuove stelle in Italia che hanno permesso di raggiungere quota 395 in quanto a ristoranti premiati in Italia, un numero che conferma come il settore si stia muovendo per crescere ancora di più soprattutto in termini di qualità del prodotto offerto e di valorizzazione delle eccellenze locali. 

Nello specifico ci sono stati ventisei nuovi ristoranti che hanno conquistato una stella, cinque hanno invece acquisito la seconda (per due addirittura è stato “doppio colpo” passando da zero a due) ed infine per altre due strutture, nello specifico Atelier Moessmer di Norbert Niederkofler a Brunico e Quattro Passi di Fabrizio Mellino a Nerano è stata l’occasione per ottenere la terza stella. 

Guida Michelin, la storia

La Guida Michelin (nata da un’idea degli imprenditori di pneumatici francesi) nasce nel 1900 come un punto di riferimento per aiutare chi viaggiava a trovare i luoghi migliori per fermarsi a rifocillarsi. Dal 1926 ha iniziato ad assegnare le cosiddette “stelle” ai migliori tra tutti e nel 1956 è approdata in Italia assegnando tre anni dopo i primi riconoscimenti ai ristoranti del nostro paese. 

La Guida è presente in quattro continenti (Europa, Asia, America del Nord e America del Sud) e tre paesi con oltre sedicimila ristoranti. I criteri di assegnazione delle stesse sono gli stessi in tutti i posti del mondo: la qualità dei prodotti utilizzati, l’utilizzo delle tecniche di cottura, l’armonia dei sapori. la personalità dello chef e la costanza nel tempo della qualità delle proposte.

stelle michelin 2024

Tutti i premi assegnati: le Stelle Michelin 2024

  • Ada, Ada Stifani — Perugia
  • Alici, Crescenzo Scotti — Amalfi (Sa)
  • Orma, Roy Caceres – Roma
  • Vignamare, Giorgio Servetto — Andora (Sv)
  • Horto, Alberto Toè — Milano
  • La Coldana, Alessandro Proietti Refrigeri — Lodi
  • Osmosi, Mirko Marcelli — Montepulciano (Si)
  • Nin, Terry Giacomello — Brenzone sul Garda (Vr)
  • Bluh Furore, Vincenzo Russo — Furore (Sa)
  • Casa Mazzucchelli, Aurora Mazzucchelli — Sasso Marconi (Bo)
  • Contrada Bricconi, Michele Lazzarini — Oltressenda Alta (Bg)
  • Sui Generis, Alfio Nicolosi — Saronno (Va)
  • Votavota, Giuseppe Causarano e Antonio Colombo — Marina di Ragusa
  • La Magnolia, Marco Bernardo — Forte dei Marmi (Lu)
  • Saporium Firenze, Ariel Hagen — Firenze
  • Elementi, Andrea Impero — Torgiano (Pg)
  • Vite, Simone Selva — Lancenigo (Tv)
  • Un piano nel cielo, Leopoldo Elefante — Praiano (Sa)
  • Il Marin, Marco Visciola — Genova
  • Il Fagiano, Maurizio Busi — Fasano del Garda (Bs)
  • Crocifisso, Marco Baglieri — Noto (Sr)
  • Cortile Santo Spirito, Giuseppe Torrisi — Siracusa
  • Il Visibilio, Daniele Canella — Castelnuovo Berardenga (Si)
  • Dolomieu, Fiorenzo Perremuto — Madonna di Campiglio (Tn)
  • Une, Giulio Gigli — Capodacqua (Pg)
  • Wood, Amanda Eriksson — Breuil, Cervinia (Ao)

Questi sono invece i nuovi ristoranti con due stelle Michelin 2024:

  • Piazzetta Milù, Maicol Izzo — Castellammare di Stabia (Na)
  • Andrea Aprea — Milano
  • George Restaurant, Domenico Candela — Napoli
  • La Rei Natura, Michelangelo Mammoliti — Serralunga d’Alba (Cn)
  • Verso, Mario e Remo Capitaneo — Milano

Ecco infine la lista dei rinomatissimi ristoranti con ben  tre stelle Michelin 2024:

stelle michelin 2024

  • Atelier Moessmer, Norbert Niederkofler — Brunico (Bz), novità
  • Quattro Passi, Fabrizio Mellino — Nerano (Na), novità
  • Villa Crespi, Antonino Cannavacciuolo — Orta San Giulio (No)
  • Enrico Bartolini al Mudec — Milano
  • Ristorante Uliassi, Mauro Uliassi — Senigallia (An)
  • Piazza Duomo, Enrico Crippa — Alba (Cn)
  • Da Vittorio, Fratelli Cerea — Brusaporto (Bg)
  • Dal Pescatore, Famiglia Santini — Canneto sull’Oglio (Mn)
  • Reale, Niko Romito — Castel di Sangro (Aq)
  • Enoteca Pinchiorri, Riccardo Monco — Firenze
  • Osteria Francescana, Massimo Bottura — Modena
  • Le Calandre, Massimiliano Alajmo — Rubano (Pd)
  • La Pergola del Rome Cavalieri, Heinz Beck — Roma

La Stella Verde Michelin

Questa è invece la lista dei nuovi ristoranti premiati con una stella verde Michelin, quella che ha come riferimento la sostenibilità: 

  • Grow restaurant, Matteo Vergine — Albiate (Mb)
  • Hyle, Antonio Biafora — San Giovanni in Fiore (Cs)
  • Oasi Sapori Antichi, Serena Falco e Michelina Fischetti — Vallesaccarda (Av)
  • Horto, Alberto Toè — Milano
  • Radici, Mirko Gatti — San Fermo della Battaglia (Co)
  • Dal Pescatore, Nadia e Giovanni Santini — Canneto sull’Oglio (Mn)
  • La Cerreta Osteria, Enrico Bellino — Sassetta (Li)
  • Coltivare, Luca Zecchin — La Morra (Cn)
  • Saporium, Ariel Hagen — Chiusdino (Si)
  • Saporium Firenze, Ariel Hagen — Firenze (Si)
  • Il Piastrino, Riccardo Agostini — Pennabilli (Rn)
  • Vespasia, Fabio Cappiello — Norcia (Pg)
  • Atelier Moessmer, Norbert Niederkofler — Brunico (Bz)

Stelle Michelin 2024, i premi speciali

Nel corso della. manifestazione sono stati poi assegnati dei premi speciali della Guida Michelin, ecco la lista dei riconoscimenti tra cui spicca per la prima volta “Passion Dessert”:

  • Service Award, con Intrecci – Alta Formazione: Federica Gatto, Cetaria — Baronissi (Sa)
  • Sommelier Award, con Consorzio Franciacorta: Marzio Lee Vallio, Esplanade — Desenzano del Garda (Bs)
  • Passion Dessert, con Molino Dallagiovanna (novità):
  • Enoteca Pinchiorri, Riccardo Monco — Firenze
  • I Tenerumi, Davide Guidara — Vulcanello (Me)
  • Antica Corona Reale, Gian Piero Vivalda, Cervere (Cn)
  • Fre, Francesco Marchese — Monforte d’Alba (Cn)
  • La Peca, Nicola Portinari — Lonigo (Vi)
  • Arnolfo, Gaetano Trovato — Colle di Val d’Elsa (Si)
  • Angelo Sabatelli — Putignano (Ba)
  • Harry’s Piccolo, Matteo Metullio e Davide De Pra — Trieste
  • Mentor Chef Award, con Blancpain Italia: Gaetano Trovato, Arnolfo — Colle Val d’Elsa (Si)
  • Young Chef Award, con Gruppo Lavazza: Maicol Izzo, Piazzetta Milù — Castellammare di Stabia (Na) 

Stelle Michelin 2024, la Basilicata

Lombardia, Campania e Toscana sono le Regioni italiane che hanno più riconoscimenti della “Guida Rossa” in assoluto; anche la Basilicata però si conferma nel suo piccolo con due stelle michelin 2024 grazie allo Chef Vitantonio Lombardo titolare dell’omonimo Ristorante a Matera e al Don Alfonso 1890 San Barbato di Lavello.

Loris P

Blogger e informatico, da sempre appassionato di enogastronomia, viaggi, tecnologia e della sua Regione, la Basilicata.

Un pensiero su “Assegnate le nuove Stelle Michelin 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *