Antonia Klugmann: ristoranti, carriera e piatti famosi

Antonia Klugmann: ristoranti, carriera e piatti famosi

Antonia Klugmann è una chef italiana molto nota nell’ambito della ristorazione, grazie alle innegabili qualità che la contraddistinguono in cucina. La sua passione per i fornelli è talmente grande, da non riuscire allontanarsi per molto tempo dal suo amato ristorante. Ecco qualche informazione relativa al suo percorso professionale e alla sua vita privata.

La carriera di Antonia Klugmann

Antonia Klugmann è nata a Trieste il 2 Settembre 1979. Dopo aver conseguito il diploma di maturità classica, si è trasferita a Milano per studiare Giurisprudenza, ma dopo tre anni ha abbandonato il percorso di studi intrapreso, per assecondare la sua vera vocazione. Ha frequentato, quindi, dei corsi di cucina e di pasticceria presso la Scuola Altopalato, di Toni Sarcina.

Dopo aver fatto una gavetta di 4 anni sotto lo Chef Raffaello Mazzolini, ha effettuato alcuni stage, tra cui uno presso l’Arquade, di Bruno Barbieri. Nel 2006 ha aperto con il suo compagno L’Antico Foledor Conte Lovaria, in provincia di Udine. Circa anni dopo ha acquistato un terreno a Dolegna del Collio, dove nel 2014 ha realizzato il progetto di aprire un nuovo ristorante: L’Argine a Vencò, che nel 2015 ha ottenuto una stella Michelin. Nel frattempo ha lavorato a Venezia come chef presso i ristoranti Il Ridotto e Vanissa. La principale caratteristica della cucina di Antonia è sicuramente quella dalla presenza di elementi vegetali che seguono le stagioni e che vengono riproposti insieme a prodotti animali sotto un aspetto di sostenibilità sia ambientale che reali (acquisti mirati di merce, numero limitato di ospiti all’interno del locale).

Vita privata di Antonia Klugmann

Per quanto riguarda la sua vita privata, Antonia Klugmann è molto riservata. Di lei, oltre al fatto che ha abbandonato la carriera forense per dedicarsi alla cucina, sappiamo che nel 2005 è rimasta coinvolta in un grave incidente d’auto. Un evento che le ha causato una convalescenza di circa un anno, cambiandole la vita. Durante un’intervista, ha raccontato di aver creduto realmente che stesse per morire.

Fortunatamente non è andata così. Dal punto di vista dei sentimenti, Chef Antonia è legata dal 2001 al sommelier Romano De Feo. La coppia, che non ha figli, gestisce L’Argine a Vencò, un delizioso ristorante al confine tra Italia e Slovenia, con cucina a vista e ampie vetrate.

Antonia Klugmann durante la conduzione di Masterchef Italia

I riconoscimenti di Antonia Klugmann

  • 1 stella Michelin, nel 2015 al ristorante L’Argine a Vencò a Dolegna del Collio (Gorizia);
  • Novità dell’anno nella guida Gambero Rosso, nel 2015;
  • Miglior chef donna Identità Golose, nel 2016;
  • Miglior Chef donna nella guida Espresso, nel 2017;
  • 4 Cappelli nella guida dell’Espresso, nel 2019;

Antonia Klugmann in televisione

Antonia Klugmann è stata la prima chef donna a rivestire il ruolo di giudice nella trasmissione MasterChef Italia nel corso della settima edizione, sostituendo Carlo Cracco. Purtroppo la chef ha deciso di lasciare subito la trasmissione a causa di una serie di attacchi social nella quale la stessa confessò in una intervista di aver ricevuto veri e propri attacchi sessisti in quanto non capace di essere alla conduzione di una trasmissione come questa. Ad ogni modo nel 2018 grazie anche alla solidarietà mostrata dagli allora colleghi (tra tutti Antonino Cannavacciuolo) è stata giudice a rotazione per MasterChef All Stars Italia.

Nel 2010, infine, ha partecipato al torneo esordienti de La Prova del Cuoco, uscendone vincitrice. 

Piatti famosi di Antonia Klugmann

  • Polentina verde;
  • Ravioli al vapore zucchine grigliate e maggiorana;
  • Carpaccio di midollo betulla e cavolo nero;
  • Lumache brasate;
  • Crostata di nocciole e fragole;
  • Muffin ai frutti di bosco.

Pubblicazioni di Antonia Klugmann

  • Antonia Klugmann, Di Cuore e di coraggio. La mia storia, la mia cucina (2018).

Per altre info o per prenotare un tavolo al ristorante gestito dalla chef Antonia Klugmann è possibile visitare il sito ufficiale www.largineavenco.it

Alice Oliva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.